Altissime conversioni di vendita per te: pagine web Killer!


Alla fine di questo post saprai come avere ottenere delle conversioni di vendita da paura! E con una facilità disarmante (vedrai a fine articolo l’asso nella manica che utilizzo io per creare pagine web KILLER ed aumentare le vendite del 15- 23%).

Quindi leggi tutto l’articolo che ti permetterà di essere come un’aquila, spiccare il volo e vedere tutti i tuoi competitor guardarti volteggiare sopra le loro teste con il bottino pieno e fargli morire di invidia.

lavoro da casa guadagno

Come hai visto in altri articoli che ho scritto in precedenza avrai capito quanto sia importante avere un sistema collaudato per portare un semplice visitatore a diventare un tuo fan e molto spesso a diventare un tuo cliente così da guadagnare denao sfruttando il web.

Ora ti rivelo il sistema più efficace per generare migliaia di euro per in ogni nicchia di mercato, che i più grandi imprenditori e marketers utilizzano per generare almeno 100.000 euro all’anno.

Prima di tutto una volta che hai appurato su quale mercato vorrai entrare (e fatto le tue indagini sul web) avrai bisogno di creare il tuo magnete per attrarre i visitatori. Se non hai capito bene cosa sia questo magnete ti invito a leggere le 5 marce del business.

La tua risorsa gratuita ti permetterà di iniziare il processo ottimale attraverso il quale potrai generare grandi introiti di denaro. Questo processo va svolto all’interno di un Funnel (chiamato anche funnel marketing o imbuto di vendita). Ecco un’infografica chiara su come deve essere costruito un funnel (fonte: Daniel-Chan.com).

 

aumentare vendite lavoro da casa

Il tuo primo step che dovrai seguire è quello di farti conoscere. Per fare ciò hai bisogno di

FASE 1 – DISTRIBUIRE INFORMAZIONI

Come vedi  avrai bisogno di lavorare inizialmente per il raggiungimento di due obiettivi:

  • catturare l’attenzione e generare interesse verso i tuoi argomenti
  • farti notare come un esperto del settore.

Dovrai captare i tuoi potenziali clienti che ogni giorno navigano sul web. Milioni di persone vanno su internet per diversi motivi, soprattutto per effettuare ricerche. Devi riuscire ad entrare in contatto con loro e far capire chi sei.

Cosa potrai fare? Hai diversi strumenti a tua disposizione: puoi avere un blog dove scrivi d articoli importanti per il tuo pubblico di riferimento, puoi creare dei video dove parli nei dettagli di alcuni aspetti importanti del tuo settore, puoi creare dei webinar, o eventi live nella tua città, puoi creare dei contenuti da diffondere a dei partner che avranno un’audience molto simile alla tua, ma con una portata di pubblico maggiore (es. influencer). Una volta che un utente ha avuto un assaggio dei tuoi contenuti è ora di passare alla seconda fase del tuo imbuto di vendita.

FASE 2 – POTER CATTURARE IL VISITATORE

Molto spesso ti basterà creare un semplice video o pdf in cui spieghi come fare un determinato processo.

Questo lo puoi fare se se hai prodtotto digitale sia se ha un prodotto fisci oc d vendere.

Supponiamo che tu venda un potente software per tenere il pc lontano da virus e malware..  a Ad esempio potresti creare un abreve guida di poche pagine dove spieghi qualcosa di molto specifico.

Potresti scrivere un breve report d alcune pagine (io ti consiglio dalle 3 alle 30 pagine massimo) su come liberarsi da quei fastidiosi Pop-up che appaino sul tuo pc quanfo navighi in alcune pagine. Nella guida inserirai 4 strategie per liberarti per sempre da quei pop-up.

Quindi non scriverai qualcosa di non troppo generale del tipo “come ripulire il tuo pc” ma scriverai “4 modi per liberarti dai fastidiosi pop-up.

L’importante è che qullo che scriverai sia attinente al l’argomento di cui avrai un prodotto da vendere (nel tuo caso il software antivirus).

A quel punto inseriri la tua guida in una pagina “Squeeze page”. la pagina più importante cvhe dovrai creare perchè da essa dipenderà:

il numero di persone che si iscriveraano per scaricare la guida

la qualità delle persone iscritte. Qusto è molto importante perchè non ti basta avere tanti iscritti, ma ti servono iscritti di qualità che nutrono un forte interesse per ciò che proponi.

Attraverso poi il tuo autoresponder potrai inviargli le mail che vorrai e addentrare il tuo iscritto nel tuo funnel fino alla vendita dei tuoi prodotti/servizi.

Se non sei molto specifico rischi di catturare un pubblico troppo generico, che non è abbastanza coinvolto in ciò che offrirai, e te ne accorgerai dallo scarso numero di aperture delle tue e-mail e dal numero di vendite che riuscirai a generare.

Una volta  che l’utente si è iscritto entrerà nel tuo sistema di nel funnel e dimostrando interesse per i tuoi argomenti puoi da subito tentare di generare denaro, passando al terzo punto del funnel:

FASE 3 – INTRODURRE I TUOI PRODOTTI A BASSO COSTO (LOW COST)

Come lo puoi fare? Qui puoi utilizzare una pagina articolare, architettata per far compiere l’azione immediata all’utente. Essa è una pagina web specifica che prende il nome di OTO.

La OTO è acronimo di One Time Offer e ciò è un’offerta speciale che l’utente può sfruttare una sola volta, cogliendo al volo l’offerta.

Questa OTO solitamente ha una scadenza specifica oppure è un offerta a quantità limitata (ad esempio: esclusiva offerta solo per i primi 200).

guadagni sul web vendita

Questa pagina OTO offre uno sconto o un prodotto complementare la cui offerta oscilla tra i 17 euro e i 37 euro.

Questa offerta viene fatta vedere subito dopo l’iscrizione e viene inserita direttamente all’interno della pagina di ringraziamento che l’utente atterra immediatamente dopo essersi iscritto nel form di iscrizione della tua “Squeeze page”(pagina cattura nomi).

O inserisci il link testuale direttamente nella pagina di ringraziamento, che rimanda il tuo utente verso la tua OTO, oppure sempre all’interno della tua Thank-you page puoi inserire un video dove parli di contenuti utili per l’utente, parlando alla fine del tuo prodotto della OTO. Sotto il video inserirai il pulsante per il pagamento del prodotto.

Qui è molto importante comunicare efficacemente. Altrimenti l’utente penserà”ecco che già mi vuole vendere qualcosa” e si chiuderà a riccio.

In realtà quello che succede è questo: perchè l’utente dovrebbe aspettare che io gli presenti il prodotto a prezzo pieno, quando potrebbe acquistarlo adesso ad un buon prezzo? L’utente riesce così, grazie alla mia risorsa che gli rendo disponibile ora, ad ottenere i risultati nell’immediato che la risorsa promette. E’ cosa sensata dare la possibilità all’utente di soddisfare le sue esigenze nel minor tempo possibile.

Se l’utente non ha acquistato dalla tua OTO continuerai a procedere dando del valore all’utente. Il valore, come hai già visto prima, incominci a diffonderlo quando invierai la tua prima mail con il regalo promesso nella tua pagina cattura nomi.

Il tuo regalo deve essere consumato in poco tempo. Ricordati che le risorse gratuite non devono portare via troppo tempo a te che lo hai creato, nè a chi lo consuma. Quest’ultimo vuole usufruire subito di ciò che gli regali e non vuole impiegarci troppo tempo, così da riuscire subito a mettere in pratica ciò per cui  la tua risorsa  è stata creata.

Invia subito la tua email con la tua risorsa, perchè se la invii dopo molto tempo dal momento in cui l’iscritto ha compilato il form di iscrizione, le tue possibilità che apra la mail si riducono drasticamente.

Se vuoi approfondire l’email marketing e sapere cosa scrivere all’interno di ogni singola mail dai un’occhiata qui.

Una volta aperta la mail dovrai procedere a nutrire di contenuti il tuo iscritto (lead nurturing) e, una volta capito chi sei e che hai le competenze giuste che il tuo prospetto è ben felice di apprendere, potrai rompere le resistenze di acquisto del tuo iscritto. Questa fase sancisce l’alta fiducia  del tuo prospetto (alias iscritto) nei tuoi confronti investendo del denaro presso di te.

Cosa dovrai offrire? Qualcosa  che abbia il compito di acquisire il cliente, anche solo per qualche spiccio.

Potresti vendere un prodottino che offri a 9 euro ad esempio. Questo prodotto prende il nome di Tripwire (accendi-miccia). Come dice il temine stesso questo prodotto ha il solo compito di far partire la miccia per innescare le conversioni di vendita all’intenro di tutto il tuo funnel.

guadagnare sul web bomba pagine

Un altro accendi-miccia potrebbe essere il seguente: tornando all’esempio di prima, se vendi un software antivirus potresti offrire due mesi ad un prezzo intorno ai 5 euro, o dargli una versione ridotta del tuo software, con delle limitazioni di uso;  in modo che tu riesci a convertire il tuo lead in un cliente, e lui potrà avvalersi del tuo servizio per pochi euro e toccare con mano la qualità del tuo prodotto.

 

Ok ora che è diventato tuo cliente egli si fida di te ed è anche un tuo fan. Egli ti dimostra il suo grande interesse per ciò che offri e molto probabilmente è interessato a volere di più. E questo volere di più si traduce in una richiesta di un prodotto di “spessore” più grande.

lavora da casa funnel vendita

Fonte: theworldismyoffice.com

E qui entra in gioco la FASE 4- “CORE BUSINESS”.

Questo è il prodotto su cui centrare tutto il tuo funnel e la tua comunicazione. E’ il prodotto/servizio di punta sul quale ruota ogni tua azione di marketing.

Per fare in modo di poter vendere facilmente questo prodotto avrai sistematicamente dapprima offerto il tuo prodotto low cost o il prodotto complementare a prezzo scontato contenuto nella tua OTO.

Ricordati sempre questi due  principi:

  1. il prodotto che segue quello precedente dovrebbe avere un costo non superiore al triplo. Ciò significa che se vendi il tuo primo prodotto low cost a 19 euro, quello successivo (che solitamente coincide con il tuo prodotto Core Business dovrebbe aggirarsi al massimo sui 57 euro (19 x 3).
  2. Non cercare mai di proporre un prodotto successivo se prima il tuo iscritto non ha acquistato quello precedente. Continua a mostrargli il prodotto precedente, e quando lo acquista potresti poi proporgli il prodotto successivo, quello a prezzo più alto.

A questo punto un esperto di marketing aguzza l’ingegno e, ove è possibile, offre il suo prodotto in affiliazione.

Quello che dovrebbe fare sarà proporre a chi ha acquistato il suo prodotto di poterlo rivendere ad altri guadagnando una commissione.

Questa strategia è molto efficace perchè il cliente, avendo acquistato il prodotto/servizio, lo ha usato direttamente: ne conosce le qualità e potrà suggerire l’acquisto ai suoi amici, andando a guadagnare una percentuale sulla vendita. E’ un ottimo modo per poter aumentare i propri guadagni sia a te, che hai costruito il funnel, sia al cliente, che potrà avere una fonte di reddito alternativa grazie a te e ai tuoi prodotti.

Nella fase del tuo core business dovrai cercare di avere una relazione ancora più profonda con il tuo iscritto, Impara a parlarci di persona, fagli capire che ci tieni a lui, fagli sentire la tua vicinanza, chiamalo al telefono, invia email personalizzate, rilasciagli un video solo per lui.

Oltre alla connessione dovrai essere bravo ad aiutare il tuo cliente a raggiungere i suoi obiettivi in maniera rapida, andando quindi a d accelerare i suoi risultati.

In questa fase potrai offrire anche consulenze private, consulenze gratuite per chi ha acquistato il tuo prodotto/servizio, coaching one to one, o offrire delle membership a pagamento con cadenza mensile. Le membership sono un ottimo strumenti per avere delle rendite mensili residuali, in quanto l’utente non fa un acquisto, ma lo fa ogni mese.

Potresti avere una rendita mensile a vita. L’utente pagherà ogni mese per rimanere iscritto nella tua membership, perchè vorrà approfittare dei contenuti esclusivi, dei privilegi particolari, degli sconti speciali, dei bonus molto succulenti ecc. Se ogni utente ti pagasse anche solo 5 euro al mese, sai cosa succede se hai 500 iscritti che sottoscrivono una menbership?

500 x 5 = 2500 euro che ti entrano in tasca tutti i mesi.

Quindi quando sarebbe il momento giusto per proprorre una membership?

Esattamente dopo l’acquisto del tuo prodotto low-cost, poco prima o in concomitanza della scoperta del tuo prodotto Core business.

Fino a quando non acquistano da te, non passare mai al livello successivo.

Continua a mandare email e offerte fino a quando non acquistano, alternando email ad alto contenuto di grande valore ad email più “commerciali” per spingere la vendita.

QUI  entrano in gioco i cosiddetti prodotti in “UPSELL” e DOWNSELL”

Cosa significano questi ternini?

Un prodotto downsell è un prodotto che ha un prezzo minore al prodotto che è stato mostrato al tuo iscritto. Se il tuo iscritto ha comprato il tuo prodotto low cost a 19 euro e successivamente, mostrandogli l’offerta del tuo core business non lo ha acquisto, ti sta dicendo che non è ancora pronto per l’acquisto e quindi non lo vuole.

A questo punto entra in gioco il prodotto in down sell ad una fascia di prezzo più bassa, che nel nostro caso potrebbe essere la membership a 5 euro al mese. chiederai  all’iscritto che è già tuo cliente, di versare solo 5 euro questo mese per avere accesso alla membership.

FASE 5 – PRODOTTI PREMIUM

Il prodotto in upsell è il prodotto ad un prezzo superiore che viene identifcztocome prodotto più completo e  di qualità superioire. E’ un servizio ottimale che vene offerto a lcliente che è gia fidelizzato.

Sono prodotti comunemente chiamati “high ticket” e consentono di avere dei margini di guadagno elevatissimi.

Nel caso del nostro software anti-virus che vogliamo vendere un prodotto high ticket potrebbe prevedere un insieme di pacchetti per la sicurezza completa del proprio pc, attraverso la vendita di più software di alta qualità e consulenza di un team di esperti della sicurezza di esso.

Questa è la costruzione di un funnel di vendita che riesce a far decollare il tuo business verso profitti che possano portarti anche a guadagni a sei zeri.

Ricordando un grande imprenditore online, egli sostiene che “ti bastano 7 pagine web create ottimamente per arrivare a guadagnare cifre che non immagini neanche”.

Quello che ti serve per spingere al massimo i tuoi guadagni è avere queste pagine web killer:

funnel alta conversione guadagno online

 

  • 1 pagina cattura nomi in grado di generarti alte conversioni di iscritti.
  • 1 thank-you page + 1 pagina OTO con la tua offerta limitata
  • 1 pagina per vendere la tua membership o il tuo prodotto core business
  • 1 pagina per arruolare affiliati che rivenderanno il tuo prodotto acquistato.
  • 1 pagina per i downsell o upsell
  • 1 pagina molto persuasiva per vendere i tuoi prodotti premium.

Quanto puoi guadagnare dipenderà in larga misura da come è strutturato il tuo funnel e dalla qualità delle pagine web inserite all’interno di tale imbuto di vendita.

Pensa alla differenza di fatturato che ci potrebbe essere tra che una pagina web discreta e una ad altissima conversione. Se la prima pagina riesce a catturare 15 visitatori su 100 persone che atterrano su tale pagina, la pagina ottimizzata potrebbe produrre 25 iscrizioni su 1000 visitatori.

Sembra ci sia poca differenza? Ci sono 10 iscrizioni di scarto. Ma pensa al tuo business che ovviamente non sarà un fuoco di paglia, ma che avrà una sua continuità nel tempo. Se con la pagina discreta atterrano 100.000 visitatori in un anno avrai 15.000 iscritti.

A parità di visite con la pagina ottimizzata avrai 25.000 iscrizioni.

Ora supponendo che riesci ad ottenere una vendita di un prodotto a 47 euro (facciamo una  media su tutti i prodotti che hai) a 10 iscritti su 100, avrai un fatturato di 15.000 : 100 x 10 = 1.500 persone che acquistano il tuo prodotto.

Ora facendo 1500 x 47 euro = 70.500 euro di fatturato del tuo business

Se tu avessi avuto una pagina cattura-nomi ottimizzata dove avresti raccolto 25.000 iscrizioni?

avremmo 25.000 : 100 x 10 = 2500 acquirenti

Ora 2500 x 47 = 117.500 fatturato del tuo business

Pensa che differenza enorme puoi riscontrare tra due pagine cattura nomi con tassi di conversione differenti.

Nel nostro caso avere messo online una pagina cattura nomi diversa da un’altra avrebbe potuto farci perdere o guadagnare 47.000 euro! Capisci l’importanza di avere pagine web ben ottimizzate?

E questo è il caso di creare un funnel di vendita ben fatto, e creare pagine OTO, pagine per prodotti in UPSELL o DOWNSELL, o Pagine di vendita del tuo prodotto Core business. Tutto deve essere fatto ad ottimi livelli e alzare le percentuali di vendita, a parità di visitatori delle tue pagine.

Se non fossero 4 iscritti su 100 ad acquistare, ma fossero 5 o 6? Quanta differenza di fatturato ci sarebbe? Sono domande che dovrai porti, e cercare di ottimizzare le tue pagine web il più possibile.

Qui ci vengono in soccorso dei software che ci permettono di creare della pagine per il nostro scopo. Gli strumenti usati per creare guadagni a 5 cifre sono Leadpages, OptimizerPress, ClickFunnel, InfusionSoft.

Ne ho utilizzati due di questi ma francamente li ho parcheggiati in un angolo.

Se sei nel business da un pò di tempo saprai che sono i migliori software che utilizzano la stragrande maggioranza degli internet marketer e gli imprenditori che lavorano sul web.

Ma sei impazzito? Perchè li hai abbandonati? Mi ha detto qualcuno di loro 🙂

La mia risposta è stata: “Perchè vista l’importanza dei numeri di cui ti ho parlato sopra ho bisogno di una marcia in più e aumentare ancora le conversioni di vendita.

Per non lasciare profitti “in giro” e spremere più vendite possibili ho optato per pagine che abbiano in grado di interattività molto alto, si creino in tempi record, e che non richiedano conoscenze tecniche di programmazione come ad esempio optimizer Press o ClickFunnel.

Queste pagina hanno elementi dinamici che all’occhio umano risultano gradevoli e creano un ottimo impatto nel visitatore, mettendolo a proprio agio nella sua esperienza di acquisto, portandolo dall’iscrizione alla vendita in un processo facendoli vivere un’esperienza molto positiva. Molti trascurano questo fatto e non si rendono conto che stanno perdendo grossi guadagni.

Guarda  questi elementi grafici dinamici che possono essere inseriti nelle tua pagine del funnel. Scorri la lettura e vedrai 4 immagini interattive come esempio.

Questo programma ti permette di creare un tuo funnel nel giro di pochissimo tempo. Guarda il video cliccando su questa immagine qui sotto.

guadagnare soldi lavoro da casa

Non hai bisogno di un software per creare una pagina cattura nomi, non devi prendere un altro software per creare le tue pagine OTO, non hai bisogno di monitorare il percorso dei tuoi iscritti e dirottarlo manualmente verso un’altra pagina. Ci pensa il software a fare ciò, rendendo automatiche le tue vendite. Ad esempio se l’utente non acquista sulla pagina del prodotto Core Business verrà inviato verso la pagina di Downsell, dove viene offerto un prodotto a prezzo più basso.

Questo sistema incrementa il tuo fatturato evitando di lasciare soldi sul tavolo.

Una cosa che mi ha sorpreso non poco è che posso creare il mio funnel di vendita in pochi minuti e direttamente dal pannello di controllo. Pazzesco! Nessun altro software al mondo è in grado di fare una cosa del genere.

guadagno vendita

Per creare le tue pagine ti basterà copiare ed incollare tutti gli elementi che sono già presenti a suo interno, personalizzando ogni cosa (questo è il grosso limite di LeadPages).

E non dovrai sborsare una fee mensile che, facendo i conti, alla fine di un anno di servizio Leadpages ti viene a costare olte 400 $ sottoscrivendo un piano minimo base.

Puoi personalizzare di tutto e agire su ogni singolo elemento. Puoi modificare qualsiasi dimensione, colore, carattere ed immagine e impostare le tantissime animazioni che vuoi tu. Sono rimasto a bocca aperta quanto ho visto il testo comparire da sinistra e muoversi verso destra,  creando un’animazione molto bella. Ecco qui sotto un’animazione che è stata creata all’interno di una pagina. Cattura la tua attenzione oppure no? 😉

Ha un editor velocissimo: nessun altro software ha una rapidità ed un immediatezza simile. Sei pronto in pochissimi minuti a strutturare il tuo funnel di vendita ed incassare denaro.Tutto in pochi step. Scegli, Copia incolla e vai online in 5 Minuti! Per utilizzare invece un programma come ClickFunnels hai bisogno di essere un esperto in programmazione, il sistema non è per niente immediato e ti ci vuole troppo tempo per creare una tua pagina. Ogni volta che per creare una pagina professionale devo mettere mano sui CSS e sul codice HTML a me viene l’urticaria 🙂 Non ho nè voglia nè tempo di studiarmi il linguaggio di programmazione, e non voglio neanche pagare un esperto che mi crei tali pagine.
Vuoi fare affiliati come ti ho consigliato all’interno di questo articolo? Non dovrai impazzire, ci sono già pagine ad alto impatto adatte al reclutamento di affiliati (chiamate pagine ponte) in modo da arruolare più persone possibili e moltiplicare i tuoi guadagni.
Sai che puoi anche creare un contest per il pre-lancio di un tuo prodotto?
Attraverso il lancio del tuo prodotto potrai monetizzare molto velocemente. Se conosci Jeff Walker saprai che attraverso il lancio del tuo prodotto puoi generare almeno 10.000 euro in un paio di giorni. Non ti serve essere un esperto di lanci, è già tutto impostato all’interno del pannello di controllo.
Creare eccitazione e curiosità prima di lanciare il tuo prodotto ti farà guadagnare grosse cifre in un tempo ridotto, e nel giro di una decina di ore dal lancio ufficiale del tuo prodotto avrai ottenuto il sold-out e incassato cifre altissime. Grazie anche al sistema di viralità inserito all’interno del sistema potrai  raggiungere tantissime persone e metterle al corrente del lancio del tuo prodotto/servizio ed inserirli immediatamente nei tuoi Funnel per massimizzare i tuoi profitti e le tue Performance in pochi Step.
Usa Template che Convertono
I template che troverai nella piattaforma hanno generato lanci e fatturato cifre a 6 zeri in pochi giorni con questi design. Sono template che hanno già dimostrato di avere avuto ottime conversioni di vendita. Mi sento di dire: “Ciò che funziona molto bene va sfruttato appieno!”
Massimizza i tuoi profitti anche del 40-60%
Non è  semplicemente un Page Builder (puoi creare pagine di ogni tipo, anche le thank-you page) ma ti permette di gestire il tuo Funnel direttamente dalla piattaforma! Fenomenale…
Non dovrai aspettare un pò di tempo prima che le tue pagine vengano visualizzate sul browser. Con OptimizerPress i tempi di caricamento sono molto lenti e va a discapito delle tue conversioni (se l’utente non visualizza la tua pagina velocemente clicca sulla croce in alto e chiude la pagina). E a livello SEO è un fattore penalizzante. Questa è una grande seccatura riscontrata in OptimizerPress.
Ecco cosa mi ha spinto a  buttare nel cesso i vari Leadpages, Clickfunnel e compagnia bella:
guadagno online vendita
Pagine dal design grafico superlativo con pagine interattive ad altissima conversione
guadagno online vendita
Creazione di un proprio funnel di vendita all’interno del pannello di controllo
guadagno online vendita
Editor velocissimo per creare qualsiasi tipologia di pagine killer per il tuo marketing
guadagno online vendita
Possibilità di creare un lancio di prodotti spettacolare e molto virale
guadagno online vendita
 Automazioni per portare l’iscritto verso le tue pagine in base alle sue azioni
guadagno online vendita
Pagamento una sola volta per utilizzarlo a vita, senza fee mensili
Stai pensando a quanto sia bello avere tra le mani un funnel già creato, con pagine web devastanti per il tuo marketing, che puoi creare in pochi minuti mentre i tuoi concorrenti stanno ancora impazzendo per creare la loro prima pagina cattura nomi (ed ottimizzarla, spendendo tempo per effettuare dei test senza contare che lo stesso lavoro dovranno farlo per ogni singola pagina web del loro funnel), automatizzarlo al 100% e goderti le vendite che arrivano nel tuo conto corrente
economical-1260404_1280
mentre tu stai brindando alle tue vendite di oggi
vendita guadagno online
I tuoi concorrenti impazziscono per creare un sistema efficace
😀
😀
———————————————————————
Ah quasi dimenticavo di dirti dove puoi trovare questo strumento all’avanguardia.
E’ in lingua inglese, ma ci sarà l’aggiornamento automatico in italiano all’interno di questa versione, tant’è che lo sviluppatore è un italiano. Viva l’Italia!

Guarda il video del tuo funnel automatico attira-vendite

Avrai anche una sorpresa da parte mia!

Dai una svolta al tuo business e non dovrai più roderti il fegato per gli incassi che fino ad oggi hai lasciato per strada.

 

Annunci

Come diventare il numero 1 nel tuo settore



imprenditore online

Vediamo in questo articolo cosa dovrai fare perchè il tuo business sia “straordinario” e che sia automaticamente il numero 1 per i tuoi potenziali clienti e generare così tantissimi clienti e vendite. Sia che tu voglia lavorare da casa e costruire il tuo business su internet, sia che tu sia un imprenditore e hai già un’attività grazie a questo post migliorerai in poco tempo il tuo business aumentando i tuoi guadagni.

Una volta che avrai individuato la giusta nicchia di mercato (suppongo che tu l’abbia già fatto, altrimenti correggi questo grave errore leggendo il report gratuito e questo ebook) dovrai concentrarti su un fattore che risulta essere la chiave principale per il buon andamento del tuo business.

Rifletti un attimo: un potenziale cliente deve avere un motivo valido per pensare a te. Se ancora non ti sei mai fatto la domanda: “perchè il mio pubblico dovrebbe scegliere di seguire me, di acquistare i miei prodotti o servizi? Perchè da me o non dagli altri?” falla subitissimo, non perdere un altro secondo di più.

Ma tu mi dirai: Ok Daniele mi stai dicendo che devo distinguermi dalla concorrenza.

Sì questo è senz’altro vero ma ti voglio parlare di qualcosa di più profondo. Avere un prodotto differente dagli altri non ti garantisce il successo. Avere un sevizio unico diverso dagli altri è un grosso punto a tuo favore ma non basta per garantirti vagonate di vendite.

Tutti di dicono che devi differenziarti dalla concorrenza ma non prestano attenzione su ciò che conta davvero.

Hai bisogno di lavorare ogni giorno con l’obiettivo di farti ricordare dai tuoi potenziali clienti. Devi creare in loro un ricordo spontaneo. Per fare in modo di far ricordare alle persone  i tuoi prodotti vediamo cosa puoi fare.

Pochi prestano attenzione sul fatto di rimanere costantemente in contatto con il tuo potenziale cliente. Ma vediamo l’errore comune che viene fatto.

Per rimanere sempre in contatto con loro dovrai avere un sistema che ti possa garantire di comunicare con loro quando lo vorrai tu. Quindi potrai utilizzare un canale che, anche se vi è la corrente di pensiero che continua a dire che non è efficace, è la strategia dell’email marketing, cioè costruire una lista di contatti interessati alle tue offerte.

Chi fa email marketing e ottiene comunque risultati (qualche migliaia di euro al mese è una cosa ordinaria) sbaglia un aspetto importante. Scrive 7/10 email e la invia ai suoi iscritti in un lasso di tempo ristretto. Nel giro di 4/5 settimane inviano le loro email ai loro contatti.

Quindi dopo circa un mese quando hanno esaurito le loro mail da inviare alla loro liste muore tutto lì.

E’ il tipico caso anche dei lanci di prodotto effettuati dai grandi marketers ed imprenditori. Per fartela breve funziona così: qualche settimana prima viene segnalato alla propria lista di contatti l’imminente uscita sul mercato del loro nuovo prodotto e con costanza si inviano mail di attesa che spingano verso la curiosità e l’interesse fino al giorno del lancio del prodotto.

Nel giorno in cui uscirà il prodotto (o anche qualche giorno prima) verrà attuata una speciale promozione che comporterà un’agevolazione per chi acquista subito il prodotto pubblicizzato. Al fatidico giorno esploderanno le vendite! Questo sistema è molto efficace, e ti consente di generare entrate di denaro in un tempo molto breve, facendoti ottenere della buona liquidità immediata. MA cosa succede dopo il lancio? Nulla. Se l’iscritto alla tua lista ha acquistato buon per te, se non ha  acquistato tu dirai che si debba arrangiare 🙂

Finisce tutto lì. Niente più email. Niente più comunicazioni agli iscritti per parecchio tempo, magari fino al lancio di un nuovo prodotto (dopo diversi mesi o magari anni). Non commettere questo errore anche tu e cerca di comunicare sempre con la tua lista di iscritti. Continua ad inviare email con contenuti utili e di alto valore almeno una volta ogni 10/15 giorni. Fallo per almeno 6 mesi.

Al di là del tuo prodotto unico ricorda che il tuo pubblico SI DEVE RICORDARE DI TE se vuoi che acquistino da te.

Ricordandosi di te non solo acquisterà quando avrà la volontà o la possibilità di acquistare, ma rimanendo sempre in contatto con te succederà che qualcuno gli chiederà un parere su un acquisto. E sarà molto probabile che gli parlerà di te, proprio perchè sei riuscito ad attivargli un ricordo spontaneo. Se il suo amico gli chiederà se conosce qualcuno a cui potrà rivolgersi per…allora è quasi certo che egli risponderà facendo il tuo nome.

Quindi avrai la referenza del tuo iscritto. Non male vero?

Quindi rimani connesso con le persone per molto tempo ed evita di inviare email solamente in un mese circa.

Ora stiamo assistendo ad un cambiamento veramente storico nel rapporto attività imprenditoriale – cliente. Stiamo sempre più assistendo (e lo sarà da qui a venire per lungo tempo) alla scambio di relazioni attraverso i Gruppi Facebook.

Perchè i gruppi Facebook avrano sempre pù peso all’interno di una stategia di marketing?

Perchè un gruppo fa sentire molto più spiccatamente il senso di appartenenza. Essere parte di un gruppo o di una collettività è sempre stato nell’indole dell’uomo e della donna.

Dapprima si chiamavano tribù, ora nell’era della digitalizzazione si possono chiamare community. Ritrovarsi a scambiare opinioni, consigli, news su tutto ciò che ruota attorno al tuo business ti pagherà sempre nel medio/lungo termine.

Non è un caso che Facebook sta dando la possibilità di trasformare la propria fan page in un gruppo. Se ne sono accorti anche loro. E’ il trend che sta nascendo.

Il gruppo ti permette di relazionarti anche ogni giorno con il tuo potenziale target di riferimento. Sei presente SEMPRE. E i membri non posso ignorarti e rimarrai nella loro mente quotidianamente.

Se ad esempio offri un servizio di consulenza fiscale alle aziende potresti creare un gruppo “aziende e fisco”. O ancora se stai vendendo un materasso ortopedico potresti creare il gruppo “il riposo ritemprante” dando consigli su come riposare bene.

Ma attenzione! Nei gruppi devono entrare solo persone che hanno avuto un primo contatto con te. Ciò vuol dire che entreranno a far parte del gruppo persone a cui risulti familiare e che hanno già dimostrato interesse al problema o all’esigenza che tu hai intercettato e che soddisfi grazie al tuo prodotto/servizio.

Quello che conta di più al giorno d’oggi e nella vendita dei tuoi prodotti o servizi è la relazione costante e molto vicina con le persone. I potenziali clienti devono poter interagire con le persone che ci sono dietro a qualsiasi business. E potrai così attuare quello che ti ho suggerito fino ad adesso: cerca di essere presente nella testa del tuo pubblico per un periodo di tempo molto ampio.

Pubblicando, commentando, dando consigli ai componenti del gruppo riesci ad avvicinare meglio le persone e creare relazioni più profonde.

Più le relazioni sono di qualità e maggiori profitti farai!

SE PORTERAI LE PERSONE A RICORDARSI DI TE E DEL TUO BUSINESS IL SUCCESSO E’ MATEMATICO.

Se si ricorderanno di te sceglieranno te. Devi capire questo concetto se vuoi fare grandi guadagni. Adesso vediamo come ampliare e potenziare questo effetto. Sarai sempre più impresso nella mente delle persone se sarai in grado di raccontare la storia dei tuoi prodotti o servizi.

Le persone amano le storie, immedesimarsi nel personaggio e sentire affiorare le emozioni. Sono le emozioni che riescono a legare te e i tuoi prodotti/servizi ai clienti.

Incomincia a raccontare come è nata l’idea del tuo prodotto, cosa ti ha spinto a crearlo e chi volevi aiutare grazie al tuo prodotto. Magari potresti parlare di come un tuo amico aveva un esigenza particolare e anche se aveva cercato ovunque nessun prodotto era in grado di aiutarlo. Spiega bene come il tuo prodotto ha funzionato e che emozioni ha provato il tuo amico una volta soddisfatta la sua esigenza.

Parla entusiasta di cosa hai fatto per realizzarlo, descrivi come ti sentivi ogni volta che facevi un passo per sfornare il tuo sevizio/prodotto e i primi riscontri positivi tra chi era al corrente del tuo business che stavi creando. Cerca di dare un’anima al tuo prodotto e far capire quanta passione ci hai messo tu.

Quando la storia è avvincente non potranno non avere te e il tuo prodotto in mente. Ok sei riuscito ad entrare nella mente delle persone.. ma ora cosa devi fare?

Devi fare in modo che la tua comunicazione sia universalmente concepita da tutti. Mi spiego meglio. Chi entra in contatto con te nel bene o nel male avrà sempre la sua parola e parlerà di te.

Ti sarai sempre chiesto: che cosa stanno dicendo di me? Cosa potrebbero dire riguardo il mio business?

Questa è una domanda trabocchetto. Te la sei posta anche tu qualche volta. Ma la domanda corretta da farti è:

Cosa voglio che dicano le persone che entrano in contatto con me?

Tu dovresti sapere in anticipo cosa vuoi che si dica di te quando le persone di parlano.

Non è che tu sei in balia delle cose “anche fantasiose” che escono dalla testa delle persone. Potrebbero dire un sacco di cose: a volte specifiche, a volte dispersive, a volte giuste a volte con informazioni sbagliate, a volte troppo soggettive (ognuno di noi ha una propria mappa mentale, ed esprimiamo la realtà oggettiva attraverso dei filtri nella nostra mente così che ognuno ha una propria visione di un fatto oggettivo).

Non devi preoccuparti quindi di ciò che possono dire ma preoccupati di quello che tu vuoi che dicano.

Facciamo un esempio pratico:

Supponiamo che il tuo sia un business che si sta sviluppando sul web.

Mettiamo che tu sia bravo a creare applicazioni per promuovere le attività locali. Attraverso le tua applicazioni i negozi possono pubblicizzarsi e attrarre clienti che utilizzano gli smartphone.

Cosa dovrai comunicare? “Appimpresa (nome del tuo business) lo specialista delle app per le attività commerciali.”

Quando utilizzerai la dicitura “lo specialista” oppure “l’esperto” incomincerai già a farti largo nella mente del tuo pubblico e comincerai a definire meglio chi sei e di cosa tratta il tuo business.

A questo punto è indispensabile che tu incominci a delineare il tuo messaggio. Esso rafforzerà la tua specializzazione andando a spiegare in breve ciò che fai.

“Appimpresa è l’unica azienda in grado di creare una app su misura per te che ti consente attraverso il suo sistema di acquisizione contatti di portarti clienti all’interno della tua attività.”

Quindi sei tu che decidi le parole che diranno i componenti del tuo pubblico di riferimento (nicchia di mercato). Infatti cosa succederà?

Quando qualcuno sentirà in giro la parola “Appimpresa” si instaurerà questo tipo di dialogo tra amici (o magari all’interno di una community online) formulando una domanda: ma cos’è questa “APPimpresa”?

Qualcuno  risponderà “è lo specialista di applicazioni per le attività locali”.

e lui ribatterà: “Ah ok ma cosa fa esattamente?”

“Crea un app su misura con un sistema per acquisire contatti e che ti porta i clienti dentro la tua attività” .

Probabilmente non dirà le parole esatte che ti ho appena scritto ma esprimerà il concetto che hai trasmesso tu attraverso la tua comunicazione. Potente vero?

E’ così che il tuo business incomincia a far notare la sua differenza rispetto a tutti i concorrenti ed essere in cima nella mente dei potenziali clienti.

Quindi sarai tu che deciderai di cosa devono parlare le persone interessate al tuo business. Non avrai dubbi di cosa essi parleranno, perchè hai controllato la conversazione e saprai che parleranno come tu li hai educati.

Se non vuoi usare le parole “specialista” o “esperto” come ti ho suggerito nei paragrafi precedenti puoi creare un modo unico per farti conoscere.

Facciamo un esempio riferito ad un’attività tradizionale.

Tu sei una pasticceria. Cosa potrai dire? in che modo riesci a presentarla? Dicendo che sei pasticcere? No!

Ma piuttosto potresti comunicare: “l’artigiano del cornetto” e potresti puntare su un cornetto particolare ed unico che tu sai preparare egregiamente. Punta su una caratteristica unica del tuo business e dai spazio alla creatività per creare un messaggio efficace.

Ora capisci la differenza di percezione nella mente del cliente?

A quel punto non ti rimane che creare la tua offerta unica di vendita che il cliente difficilmente potrà rifiutare.

Questo è tutto. Spero che grazie a questi suggerimenti tu possa dare un netto miglioramento al tuo business, sia che tu abbia un’attività online o un’attività tradizionale.

Se ti sei stancato di non sapere dove sbattere la testa per pagare tutte quelle spese legate alla tua attività e stai solo sperando (come la maggior parte delle persone) che arrivino tempi migliori allora dovrai fare qualcosa di concreto. Se vuoi portare il tuo business ad essere il migliore in tempi molto rapidi (o risollevarlo se si trova in cattive acque) non ti resta che seguire gli esercizi ed il piano d’azione contenuto nella guida pratica per imprenditori o aspiranti tali: “Risolleva la tua attività in 10 giorni“. Una volta che avrai consultato la guida avrai gratuitamente il mio personale supporto per portare la tua attività su alti livelli.

Vai sempre avanti per la tua strada fino a quando non raggiungi la meta.

Ti straconsiglio questo libro che ritengo sia la “Bibbia del posizionamento” che ogni imprenditore deve assolutamente leggere. E’ in inglese ma averlo tra le mani, tradurlo e leggerlo è come ritrovarsi dentro una cassaforte di lingotti d’oro dato il grande valore che riesce a fornire l’autore, il grande Al Ries.

Chiudo questo articolo con una citazione e ti sarei grato se tu volessi condividere questo articolo con i pulsanti di condivisione qui sotto.

Chi vuol navigare finchè non sia passato ogni pericolo non deve mai prendere il mare

Thomas Fhulle

 

Creare la tua attività online. Come fare?

 

 

attività online guadagnare

Questo è un articolo piuttosto lungo e molto importante per te quindi mettiti comodo e leggi tutto l’articolo perchè ti aprirà gli occhi su cosa dovrai fare esattamente se vuoi finalmente trovare la tua libertà finanziaria e vivere grazie al tuo business sul web.

Sia che tu ne debba creare uno, sia che tu abbia già un’attività e vuoi aumentare 2 o 3 volte i tuoi attuali profitti e rendere i tuoi guadagni automatici allora leggi attentamente ed assimila ciò che sto per dirti. Qui sono spiegate le 5 marce che il tuo business deve avere per poter viaggiare ad alta velocità verso il tuo guadagno senza intoppi.

lever-47197_1280

Cosa ci vuole per avere successo online?

Ci sono diversi fattori di cui hai bisogno ed ognuno è indispensabile se vuoi guadagnbare realmente sul web.

Nel web milioni di persone stanno ricercando qualcosa, navigano tra centinaia di siti, chattano su Facebook, partecipano a forum di discussione, vanno su youtube a guardarsi i video ecc. Ogni giorno sono distratti da mille cose.

L’internauta entra in contatto con tante persone sul web ogni giorno, ed è difficile che, se si imbattono su di te ed il tuo business riescano a ricordarsi di te e ad ascoltare ciò che hai da dire loro, che sei l’ennesimo “faccione” con cui sono entrati in conttato attraverso internet.

Come puoi fare per catturare la loro attenzione e riuscire così a mettere le basi per il tuo business? Prima di tutto

senza un mercato, un pubblico di persone che ti possono vedere, ascoltare ed interagire il tuo business è nullo.

Se non hai un numero di persone interessate a te, a ciò che offri ti consiglio di chiudere il pc e dedicarti ad altro.

Guarda questo post dove è presente un video che ti spiega questo concetto.

Come fai a sapere se le persone sono interessate a te e al tuo business?

Prima di svolgere qualsiasi azione online dovrai compiere l’unica vera azione efficace che ti permetterà di andare a colpo sicuro ed imbastire un business con grande profitto. Dovrai indagare su quali siano gli interessi più forti tra gli internauti, che si possono allacciare all’argomento del tuo business.

Dovrai sapere con esattezza chi è il tuo mercato di riferimento.

Se parti da zero e vuoi impiantare un business sul web questa è la risorsa gratuita che devi leggere (ci metti 10 minuti a leggerlo, ma ti risparmia mesi e mesi di tentativi a vuoto senza guadagnare un solo euro dal tuo business).

Quindi identifica dapprima il gruppo di persone a cui vuoi rivolgerti in base a determinati parametri quali gli interessi, l’età, le abitudini, problemi, desideri ecc.

Se hai già un’attività tradizionale offline quello che dovrai fare è passare al successivo step che ti permette di bucare il mercato e ritagliarti il tuo spazio, anche se la concorenza là fuori è piuttosto marcata.

Dovrai trovare un singolo elemento che riesca a differenziarti da tutti gli altri e che riesca ad essere facilmente ricordato nella mente dei tuoi potenziali clienti.

Facciamo un esempio pratico. Se hai un negozio di cartoleria potresti creare la tua differenzazione in questo modo. Scegli il tuo pubblico di riferimento. Ad esempio potresti offrire un servizio particolare ad un pubblico specifico: le aziende.

Potresti creare la tua differenzazione in questo modo comunicandolo così: “hai necessità di avere immediatamente la tua cancelleria? Noi te la inviamo in giornata presso il tuo ufficio” In questo caso sarai l’unica cartoleria che si occupa di inviare a domicilio i propri articoli di cancelleria alle aziende entro le 24 ore.

Questo ti aiuta a posizionarti in modo unico sul mercato.

ok ma come puoi fare per catturare la loro attenzione?

Se ti presenti decantando le caratteristiche del tuo servizio non otterrai molti risultati.

Perchè questo? Perchè stai saltando un passaggio fondamentale in qualsiasi business.

Le persone o aziende prima di acquistare vogliono sapere chi sei e se possono fidarsi di te.

Ogni volta che dobiamo acquistare qualcosa da qualcuno nella nostra testa si formano dei dubbi legati a diversi aspetti? Chi è lui? é affidabile il prodotto? Sarà adatto a me?

L’acquirente deve toccare con mano e  rendersi conto che tu sei la soluzione giusta e che fai al caso loro. Quindi cosa puoi fare?

Se hai un business online o un’attività offline il sistema è sempre quello: regala qualcosa di valore e che sia utile per il potenziale cliente.

Dovrai fare un lavoro di “formazione ed educazione” in cui grazie al tuo sapere riuscirai a mostrare che tu sei l’esperto del settore o porterai i potenziali clienti a capire l’efficacia del tuo prodotto. Come puoi fare ciò?

ATTRAVERSO DEGLI INCENTIVI (lead magnet)

Per incentivo non intendo uno sconto. Questa parola per il potenziale cliente presuppone che tu gli stia vendendo qualcosa. Penserà : “ecco un altro che vuole vermi qualcosa”. Meglio allora utilizzare un coupon da consumare.

Gli incentivi possono essere diversi, a seconda del tuo business, del settore, del tuo pubblico di riferimento.

guadagnare da casa e lavorare
Il lead magnet attira persone interessate al tuo business

Eccoti una carrellata di LEAD MAGNET che puoi creare:

  • Consulenza gratuita
  • report in formato pdf su cosa fare per ottenere un singolo beneficio
  • Video tutorial dove mostri come fare qualcosa nella pratica
  • Download di applicazioni
  • Podcast sugli errori da evitare che ostacolo il raggiungimento del suo obiettivo
  • Demo o prova gratuita del tuo servizio
  • Comparazione prodotti e consigli sugli acquisti
  • Checklist (lista puntata sulle azioni da fare per risolvere qualcosa)

Quindi di incentivi ce ne sono a bizzeffe (ne hai appena visti alcuni,ma ce ne sono degli altri).

Dando questi contenuti gratuitamente capiranno di che pasta sei fatto, diventi l’esperto di quel mercato e potrai mettere in mostra le tue competenze o il tuo modo di lavorare.

Questi incentivi come li puoi distribuire?

Mediante una pagina con un modulo da compilare. In questo caso dovrai assicurarti di avere in cambio l’indirizzo email di chi usufruirà del tuo incentivo. Queste pagine hanno il solo scopo di catturare l’email dell’utente. Esse prendono il nome di Squeeze page o Opt-in page.

Lavoro da casa e guadagno
Ecco un’ Opt-in page che utilizza un podcast come incentivo

La tua lista email è la cosa su cui dovrai focalizzarti per vedere crescere il tuo business in maniera anche piutosto veloce.

Avere dei contatti email significa avere a disposizione “un tuo mercato” composto da persone che hanno dimostrato interesse verso te come persona e verso ciò che offri. Quando si iscrivono ti stanno inconsciamente dicendo “mi sto fidando di te e voglio saperne di più”.

Il tuo business online deve incentrarsi sulla crescita della tua lista di iscritti. Non dimenticarlo mai. Punta ad ottenere più iscrizioni possibili. Più è larga la tua lista e più hai possibilità di guadagnare maggiormente (ma puoi avere ottimi redditi anche con liste molto piccole..dipende dal settore).

In questo modo potrai ricontattare l’utente più volte e tramite i tuoi contenuti potrai guidarlo verso l’acquisto dei tuoi prodotti/servizi.

Creando un rapporto con i tuoi iscritti si instaurerà un rapporto di fiducia sempre più stretto e diventerai il loro punto di riferimento. Per farlo in modo corretto evita di fare questi  10 errori più comuni. Potrai comunicare quando lo vorrai, ti basterà scrivere una mail e cliccare il pulsante di invio dal tuo autorisponditore per farla recapitare a centinaia e centinaia di persone.

lavorare e guadagnare online

Dai sempre di più di ciò che si aspettano ( se vendi online attrezzatura per imbiancare, magari tramite l’affiliazione ad Amazon) potresti regalare loro un file di testo dove spieghi cosa fare per ottenere un’imbiancatura perfetta), o tornando all’esempio della cartoleria potresti offrire alle aziende un servizio di assistenza velocissimo.

Offri sempre del valore aggiunto rispetto a chiunque altro.

In questo modo potrai contare su clienti che sono anche tuoi Fan e che saranno  desiderosi di acquistare da te ogni volta che notifichi loro attraverso una tua email del lancio di un tuo servizio o prodotto.

Questo è tutto. Se vuoi costruire il tuo business online partendo da zero, anche se non hai budget e vuoi alti margini di profitto sarò ben lieto di spiegartelo in questi  4 video gratuiti.

Se sei un imprenditore ma non riesci a cavare un ragno dal buco dalla tua attività e stai navigando in cattive acque qui trovi il sistema spiegato passo dopo passo per riprendere a generare fatturato e clienti in pochi giorni.

Se hai bisogno di una consulenza privata o se vuoi implementare una strategia assieme a me scrivimi a: infoguadagno81@gmail.com

Ora che sai gli step necessari per crearti un business online condividi questo articolo con i tuoi amici che vogliano costruirsi un futuro grazie al web. E tu? che business stai già sviluppando o che vorrai creare? Scrivilo nei commenti qui sotto!

Domande e risposte su come ottenere profitti da casa

 

lavoro da casa e guadagno nicchie di mercato

 

Viste le domande che mi arrivano dai miei iscritti e dai messaggi privati sui social network ho pensato di selezionare le più gettonate e cercare di mettere un pò più di chiarezza su come mettere le basi per avere alte probabilità di successo nel lavorare da casa. non voglio dirti che avrai successo al 100%, la certezza assoluta non esiste come in tutte le cose… e dipende da molteplici fattori, come ad esempio dalla tua volontà di apprendere e metter in pratica, dalla tua costanza ecc.

Ma sicuramente avrai una marcia in più e potrai portare le probabilità di successo dalla tua parte. Vediamo dunque le domande più gettonate:

Ho intenzione di guadagnare online ma…come posso farlo? Quali azioni dovrai fare?

Non basta individuare qualcosa che ti piace, aprire un blog e scrivere su di esso. Per cominciare un business online dovrai prima fare un lavoro “in anticamera”. Dovrai trovare un giusto argomento che possa essere adatto a te e che possa essere tradotto in denaro per te (si parla quindi di utilizzare le tue risorse personali e di saperle monetizzare). Dovrai valutare se ci sono possibili modi di aver un profitto. Dovrai sapere chi potrebbe essere la persona a cui ti rivolgi che possa diventare il tuo cliente. Dovrai individuare un gruppo di persone che hanno interessi comuni specifici (le cosiddette nicchie di mercato).

Pensi che la mia idea di business possa funzionare?

Prima di buttarti in qualche idea che tu ritieni essere fighissima dovrai prendere in considerazione dei paramentri che ti permettono di capire subito se c’è possibilità di guadagnare dalla tua idea, prima che tu butti tempo e soldi nella stesura e realizzazione del tuo progetto, nella promozione, negli strumenti da acquisire per renderla attuabile. Ricorda che la idea potrebbe non piacere a tutte le altre persone! Sarà il mercato a decretare se la tua idea è buona oppure un flop. Dopo aver valutato questi parametri potrai effettuare un semplice test di pochissimi giorni per verificare se ti possano entrare  soldi nel tuo portafogli grazie alla tua idea di business 😀

Solo dopo aver fatto ciò potrai passare alla produzione (digitale o fisica) del tuo servizio/prodotto che avevi in mente e dedicarci tempo e risorse.

Non so se il mio prodotto possa essere venduto molto bene. Come potrei saperlo?

Nessuno ha la sfera di cristallo ma puoi fare precise previsioni con margine di errore molto basso. Dovrai sapere in anticipo se il tuo prodotto ha ottime potenzialità di avere tanta richiesta. Veloci indagini di mercato ti permettono di saperlo con buona precisione (si potrebbe fare una stima, seppur molto indicativa, di quanto potresti guadagnare ogni mese) Non puoi permetterti di promuovere un prodotto e accorgerti solo dopo qualche mese che non riesci a venderlo. Studia la nicchia di mercato, aguzza l’ingegno e trova il prodotto adatto ad essa.

Prima vendi il tuo prodotto o servizio e soltanto successivamente penserai alla sua creazione o a trovarlo (trovi magari il prodotto  in affiliazione corrispondente). Lo so..non te l’aspettavi vero?

Ci sono degli elementi da tenere in considerazione per avere un prodotto o servizio di sicuro successo?

Certamente, riuscirai a vendere il tuo prodotto/servizio con un certa facilità  e bruciare la tua concorrenza solamente se seguirai 4 elementi chiave (che io ho denominato T-P-P-C). La mancanza anche soltanto di un solo elemento ti porta a metterti le mani sui capelli perchè non hai venduto un tubo!

Come posso valutare se effettivamente il mio business è quello fatto apposta per me e potrà portarmi denaro con costanza?

In questo caso ti potrai servire di 2/3 strumenti online specifici che ti aiutano in questo.

Oltre a ciò dovrai porti una serie di domande molto precise la cui risposta che darai sarà determinante per valutare se quella nicchia potrai farla “tua” ed avere un business che duri nel tempo.

Come si individua la mia concorrenza?

Dovrai riuscire a trovare chi sono i tuoi concorrenti se vuoi avere successo. Avere un occhio di riguardo verso chi dovrai “affrontare” ti pone in una posizione di vantaggio. Con una veloce analisi saprai esattamente come vincere sul campo di battaglia ed essere il numero 1 della nicchia di mercato a cui ti riferisci, scalzando i tuoi competitors. Se il posto è saldamente occupato da concorrente molto ostici  potrai comunque spostarti su una nicchia molto affine e dominarla.

Esiste un modo per sapere quanta difficoltà posso riscontrare entrando in un determinato settore e ritagliarmi un buono spazio tra gli altri concorrenti?

La risposta è sì! E non si tratta di guardare il costo per click nel pannello di Google Adwords (la pubblicità su Google). Si tratta di un altro parametro più preciso che ci dice quanti concorrenti ci sono sul web (che non sono quindi inserzionisti Adwords).

Cosa posso fare per comunicare che il mio prodotto/servizio è unico?

Per questa comunicazione esiste un messaggio preciso che funziona ottimamente e che puoi utilizzare veramente per qualsiasi tuo prodotto. E’ un metodo velocissimo che ti permette di comunicare subito con efficacia la tua unicità e posizionarti nella testa del tuo cliente come l’unica persona a cui potrà rivolgersi. Avere un punto di forza che è molto rilevante per il tuo potenziale cliente e che nessun altro possieda ti garantirà ottimi guadagni. COMUNICA SEMPRE LA TUA DIVERSITA’!

lavorare da casa unicità

Come faccio a trovare le persone che potrebbero essere interessate al mio business?

Grazie ad internet puoi trovare in maniera piuttosto facile i luoghi dove sono annidati i tuoi potenziali clienti. E’ molto importante che tu li vada a cercare perchè poi potrai utilizzare un trucchetto che uso anch’io e dovrai appuntarti una serie di cose che ti aiuteranno ad avere delle conversioni di vendita molto alte (con grandi profitti per te). E’ molto utile anche sbirciare il programma Google Adwords Display per scovare clienti di qualità.

Queste sono le domande che mi sento fare più frequentemente.

Se sei intenzionato a partire subito con alte probabilità di successo nel tuo business online ecco la guida giusta. Acquisisci le stesse conoscenze che solo chi guadagna bene attraverso l’internet marketing possiede e mette in pratica. Non lasciare che gli altri ti portino via il tuo business. Quanto potrebbe costarti creare un business che non ti porterà nessun profitto? Quanti soldi butteresti via?

Il rischio c’è solo quando non sai cosa stai facendo

– Warren Buffett –

P.S. Se sei alle primissime armi allora ti consiglio di scaricare gratuitamente la guida su come poter monetizzare una nicchia e i 7 metodi per trovare le nicchie di mercato profittevoli.

Come impostare un blog che ti faccia guadagnare

guadagna con blog

Sul web ogni giorno nascono migliaia di blog, soprattutto negli ultimi 3/4 anni c’è stata un’esplosione di coloro che scrivono per il proprio blog.

Un blog può essere un valido strumento per il tuo web marketing.

Oggi vediamo come strutturare un blog e come utilizzarlo per  consentirti di guadagnare denaro.

Forse avrai dato un’occhiata ad un mio precedente post dove spiegavo perchè la quasi totalità delle persone sbaglia a fare blogging e ha una visione limitata sul come monetizzare il proprio blog, andando di fatto a togliere il loro focus dal guadagnare online.

Se non lo hai ancora letto clicca qui.

Ora la domanda principale di chi crea un blog è: meglio WordPress, Joomla o Blogger? Tralasciamo altre piattaforme perchè hanno standard di livello inferiore.

Piattaforma di blogging

Anche se mi sento di dire che probabilmente l’unica degna di nota potrebbe essere My blog di Virgilio.

Per i blogger italiani potrebbe essere una discreta soluzione perchè sfruttando l’ottimo posizionamento della directory di Virgilio il tuo blog  si indicizza facilmente nel nostro paese. Un blogger italiano può ottenere molta visibilità nel nostro territorio perchè se crea un blog con contenuti di valore esso viene diffuso  all’interno del proprio network, godendo di un numeroso traffico in entrata.

Ma ciò non toglie il fatto che gli altri siano di livello molto superiore.

Blogger è una piattaforma studiata per neofiti. Se non sai nulla di programmazione, html, widget, sidebar ecc. questa piattaforma fa  al caso tuo. E’ molto immediato e semplice da usare. Ed è gratuito.

Tuttavia dimostra di avere dei template certamente scarsi a livello design, e se non vuoi che gli utenti un pò più esperti ti bollino come una figura poco professonale direi che dovrai cambiare piattaforma di blogging.

Inoltre se il tuo business online incomincia a crescere avrai seri problemi a gestire una gran quantità  di traffico, per cui ti vedrai costrettto a migrare presso un’atra pioattaforma. In più è troppo restirritivo e non ti permette di personalizza re quasu nulla. E’ troppo limitato e non hai nessuna libertà di azione sulla gestione.

WordPress è molto popolare, poco più del 30 % dei blogger nel mondo utilizzano questa piattaforma. Ha una buona community, le operazioni di base si effettuano in modo semplice, e uno dei punti di forza è l’installazione del plug-in Seo Yoast, che ci permette di ottenere una indicizzazione ottimale nei motori di ricerca. Ha un back office complicato, non molto ben strutturato. è un po macchinoso per installare plug-in. E’ una piattaforma per fare blogging, anche se ultimamente si sta aprendo anche al lato e-commerce. Se vuoi delegare ad altri l’installazione di un blog wordpress  su un hosting senza che tu debba preoccuparti della parte logistica, così da concentrarti subito solo sullo scrivere i post del blog questa è una buona soluzione salva-pensieri.

Joomla ha una vastissima community, è semplice ed è molto performante. E’ possibile personalizzarlo tantissimo, chi conosce la programmazione praticamente si ritrova a poterlo espandere quasi all’infinito. Ha una struttura modulare che consente di creare diversi strati di moduli e plug-in e implemetarli in un unico grande progetto. Quindi per lavori strutturati e molto grandi è il top. Tuttavia non è adatto per chi non è a livello avanzato di conoscenze tecniche.

Di contro ha una brutta gestione degli articoli da pubblicare, ha troppi plug-in inutili e non si conosce bene come saranno le versioni future.

In sostanza dipende molto dagli usi che se ne vuole fare. Per fare blogging a buoni livelli , in cui potrai  personalizzare diversi componenti del blog, e avere degli strumenti per essere indicizzato bene dai motori di ricerca WordPress si presta molto bene.

Se non hai idea di come si installa, di come collegarlo al dominio, di come scrivere un post, di come inserire immagini ecc. questo video corso ti spiega proprio tutto per avere il tuo blog pronto in un solo giorno.

Nuovo Video Tutorial Su WordPress Ti Guida Passo-Passo Su Come Creare Il Tuo Blog In Modo Semplice E Veloce... Anche Se Non Hai Esperienza!

Ma come fare blogging? Come deve essere strutturato un blog? Quanti post dovrai scrivere?

Fare blogging efficacemente

La maggior parte delle persone spende un sacco di tempo per scrivere un’infinità di articoli. Se a loro piace scrivere così tanto ben venga ma…perchè non rendere il lavoro più facile e più efficace?

Se vuoi essere indicizzato bene non ti serve scrivere una miriadi di articoli per farti ben volere da Google. Se ti concentri troppo sulla Seo cercherai di mettere a fuoco le strategie per essere posizionato bene sui motori di ricerca. Non è senz’altro sbagliato, ma cosi facendo perdi ciò che conta davvero: avere il focus sul lettore. Il tuo blog è nato per essere letto ed apprezzato dal lettore, e non dai robot di lettura di Google.

Fai poche cose ma falle bene. Assicurati di seguire poche azioni rilevanti per la SEO, sarà più che sufficiente.

guadagnare con un blog

Ecco cosa dovrai fare:

  • Trova le giuste keyword attraverso le quali verrai cercato dagli utenti. Quindi analizza il mercato e identifica le giuste parole chiavi per posizionarti bene in quel settore. Ti può essere d’aiuto il report “nicchie di mercato, le fondamenta del tuo business”, scaricalo gratis da qui.
  • Acquista il dominio. Un blog senza un dominio ti farà perdere un sacco di contatti e non apparirai credibile.

Perché questo? Perché nel momento in cui avrai un blog stai costruendo il tuo business online. Sarà il luogo dove riceverai i contatti, dove vedranno chi sei, dove potranno vedere le tue “creazioni” sia manuali che intellettuali (in quest’utlimo caso i contenuti presenti negli articoli del tuo blog). Insomma è il tuo biglietto da visits dove le persone si farano un’idea di te già dal ptimo impatto.

Se tu avrai la pessima idea di non acquistare un dominio stai sabotando le tue possibilità di guadagnare online. Il messaggio che i tuoi visitatori riceveranno sarà: “non credo nel mio business, non curo la mia attività online, non sono così professionale”.

Stai mettendo nella testa del tuo lettore, senza che tu gli abbia detto nulla, di non fidarsi di te. Per qualche motivo dovrebbe avere fiducia in te, nel tuo marchio o nella tua azienda, se non hai neppure investito 15 euro per il tuo dominio??

Avere un sito htttp://www.tuonomesito.com agli occhi del lettore è diverso da avere un sito http://wordpress.tuonomesito.com

Potresti dare al dominio il tuo nome  in questo modo: http://www.nomecognome.com ma potresti inserire nel dominio due parole chiave, in modo che potrai posizionarti sul motore di ricerca con due parole chiave diverse, aumentando le propabilità di essere più visibile.

  • Ora che hai acquistato il dominio dovrai scegliere un hosting. Esso è lo spazio dove inserire il tuo blog. Un hosting di qualità ti permette di essere ben visto da Google. Guarda questo post per capire quali siano i più adatti ed affidabili per crearti un business online.
  • Inseriisci la/le tue parole chiave in deternianti punti strategici:
  1. Tag title. E’ il titolo della nostra pagina web che compare in alto a sinistra nel nostro browser. Esso è il testo cliccabile che compare nelle pagine di ricerca. Lo puoi scrivere attraverso l’html o la gestione dei contenuti (CSM). Può essere uguale o diferire leggermente dal titolo del post. Nell’immagine sotto puoi notare come la keyword prinicipale performa meglio se viene messa all’inizio del titolo. Guarda l’esempio preso dal sito backlinko.com:guadagnare online
  2. Titolo del post. più che a livello SEO la scelta del titolo si rivolge a chi leggerà il post e andrà a descrivere in breve il contenuto dell’articolo. Questo è importante perché più catturi l’attenzione dei visitatori e più permarranno nel tuo sito spengendoli a leggere il post. Quindi indirettamente stai eseguendo una strategia SEO.
  3. Inserimento della keyword nel primo paragrafo del testo. Nelle prime righe del tuo articolo dovrai obbligatoriamente inserire la tua keyword.
  4.  L’url è l’indirizzo della tua pagina specifica. Essa è uno spazio all’interno della pagina web che indica il posto dove può essere trovato il documento sul web. Ogni tuo post avrò un url specifico. Occhio a verificare che una voltra inserito l’artocolo esso avrà un url contenente il tuo tilolo. Guarda se dopo il http://www.tuomomesito.com/ compaiono le parole che hai scritto nel titolo. url seo
  5. Immagine. Inserisci almeno due immagini sull’artcolo del tuo blog. Ogni immagine contiene il comando “Alt”, che è il testo alternativo associato all’immagine. Esso assicura che in qualsiasi modalità di visualizzazione  sul web si possa capore il significato dell’immagine mediante l’attibuto alt. Per cui nell’ Alt scrivi le tue parole chiave in relazione alle keyword dell’articolo del blog.
  • Ora dovrai scrivere gli articoli in base all’argomento scelto e contenete le parole chiave che hai scelto. Ricordati che non dovrai creare “confusione” nella lettura degli spider dei motori di ricerca, per cui dovrai essere “chiaro”. Ciò sognifica che per ogni artocolo che scroiverai inserirai soltanto una parola chive .Attieniti rigorosamente a questa regola. UN ARTICOLO = UNA PAROLA CHIAVE
  • Scrivi articoli molto approfonditi. Direi che la lunghezza media dei tuoi articoli dovrebbe essere di almeno 1000/1200 parole. E’ facile capirne il motivo: un utente che entra nel tuo blog vorrà trovare qusalcosa di utile che lo tenga impegnato nella lettura, altirmenti uscirà dsl tuo blog in poco tempo. Questo per Google vuol dire “scarso valore delle informazioni contenute nel blog”. Se invece riesci a scrivere lunghi articoli dove comparirà solo una delle parole chiave con dei buoni approfondimenti l’esperienza dell’utente è paicevole e soprattutto utile, in quanto troverà del materiale da consultare molto buono.

Come ultima azione da fare è sempre buona cosa fare il ping. E’ un accorgimento non più molto potente come qualche tempo fà, ma ad oggi aiuta ancora a posizionarsi meglio. Se hai un blog wordpress dovresti avere già questa azione eseguita autonomamente.

Ogni volta che pubblici un post esso viene notificato su decine di server, in modo da attirare gli spyder dei motori di ricerca, che andranno subito a leggere il tuo nuovo articolo. Questa operazione viene fatta su Pingomatic .

Ma non dovrai fare il “ping” sul nuovo post, ma dovrai scrivere il nome del tuo blog e nell’apposito campo l’url della home del tuo blog. Dopodiché clicchi su “send ping”. Se questa operazione è automatica sul tuo sito wordpress potrai comunque farla su altri siti che ti consentono di “pingare” il tuo blog. Essi sono Feedshark e pingmyblog.

Grazie a queste poche  regole che seguo sempre (e ancora non ho collegato il dominio con le mie keyword al blog)  ad esempio sto “rankando” piuttosto velocemente per una delle mie parole chiave. In questo caso è “imprenditore online”, e dopo neanche 3 mesi dalla creazione del blog questo articolo riportante la data 17 settembre compare già in 3° pagina del motore di ricerca di Google  (ad oggi è in 30ma posizione)

imprenditore online keyword

 

Quello che sbaglia la maggioranza dei blogger è scrivere più articoli possibile, finchè non ottengono grandi quantità di traffico.

Essi scrivono centinaia di articoli, gli è stato detto che bisogna scrivere con una costanza per parecchi mesi. Se da un lato è un discorso che potrebbe avere un minimo di senso perché aggiornando continuamente il blog è possibile attirare gli spyder di Google per migliorare la posizione SEO del proprio blog, dall’altro lato ciò denota una mancanza di strategia chiara che non richieda tanto tempo per vedere risultati concreti. Se vuoi avere un blog solamente perché ti piace scrivere allora può andare bene scrivere molto 🙂  Ma se oltre al piacere di scrivere vuoi utilzzare il tuo blog per sostenerti economicamente in pochi mesi allora la strada da seguire è un’altra.

Ricorda questa regola: non perdere tempo a scrivere centinaia di articoli, ma sfrutta il tempo che passeresti a scrivere tanti articoli per diffondere quei pochi che hai già scritto. E’ incredibile come tanti blogger sperano di essere “notati” sia dai motori di ricerca sia dalle persone (soprattutto nei social) quando pubblicano un articolo. Essi pensano: “se scrivo un nuovo articolo Google lo apprezza.  Se scrivo un nuovo articolo, visto che ho collegato i social, esso verrà notificato  nella mia bacheca e qualcuno lo vedrà. Se scrivo un nuovo articolo avrò più contenuto e il lettore apprezzerà.”

Scrivendo troppo si rischia pure di “allungare il brodo” ed offrire contenuti poco utili all’utente, contenuti che rimangono “deboli”  e magari ripetuti (diversa la forma ma molto simili nella sostanza).

Prima di mettere le mani sulla tastiera e cominciare a scrivere dovrai pianificare la tua strategia se vuoi davvero guadagnare dal tuo blog.

Strategia per guadagnare con il blog

Dovrai individuare un argomento di nicchia di cui parlare nel tuo blog, in base al potenziale di guadagno. Non so se lo sai già ma ci sono argomenti che sono adatti per essere trasformati in tanto denaro che finisce nelle tue tasche e ci sono altri argomenti dai quali non riuscirai a tirare fuori neanche un euro. Segui il report gratuito per capire come individuare un argomento dal potenziale di guadagno.

Dovresti partire cercando di individuare 3 sottogruppi del tuo argomento principale. Incomincia a scomporre il tuo argomento principale in 2 o 3 sottoargomenti. Supponiamo che il tuo argomento sia i “videogames”  allora cerca di trovare 3 argomenti utili che riguardano i videogames.

Per esempio potrai preparare i tuoi articoli in base a questi tre sottoargomemti: uno che parli delle console per videogames, un altro che contenga le recensioni dei giochi, un altro argomento che spieghi i trucchi e segreti nascosti dei giochi più famosi.

Quindi prepara 10/12 artcoli per ciascun argomento. STOP. Non hai bisogno di scriverne di più. Moltissimi blogger scrivono articoli su quello che gli biene in mente in quel momento, senza avere un’idea precisa di business. Magari pensano..cosa potrei scrivere oggi? Di cosa potrei parlare? Hanno la smania di scrivere tantissimi articoli, perché più ne scrivi, più avrai visibilità.

Rimani concentrato sui tuoi 3 sottoargomenti, perché per guadagnare online i tuoi articoli dovranno essere strettamente collegati con 3 punti di entrata.

Cosa sono i punti di entrata? Essi sono indispensabili se vuoi veramente guadagnare online. Essi sono elementi che ti consento di avvicinare i contatti al tuo business. Saprai che il visitatore del tuo blog potrebbe leggere un tuo articolo ed andarsene dopo poco. Tu attraverso i punti di entrata riuscirai a farti conoscere meglio e creare un rapporto di fiducia.

I tuoi punti di entrata presuppongono che il contatto ti rilasci qualche suo dato. Dipende dalla nicchia scelta, ma in genere ti basta conoscere il suo nome e il suo indirizzo email. Chi fa business seriamente utilizza non solo uno, ma diversi punti di entrata.

Ecco perché entrano in gioco i tuoi 3 argomenti. Per ogni argomento andrai a creare un corrispondente punto di entrata. Avrai 3 punti di entrata per avvicinare i tuoi lettori. Tornando all’esempio di prima dovrai creare le tue opt-in page  (pagine cattura contatti). Esse dovranno essere professionali, altirmenti rischi che non siano efficaci per quello che dovrebbe fare cioè catturare dei dati generici dell’utente.

Questi punti di entrata potrai crearli seguendo una regola precisa: dai in cambio dei dati dell’utente qualcosa che sia di valore per l’utente e che gli dia un beneficio immediato.

Che tipo di punto di entrate puoi creare? Potrai sfruttare diversi strumenti di comunicazione: potresti scrivere  un breve report dove spieghi quale videogame comprare e quando invece saranno soldi buttati, oppure creare un audio con la tua voce dove parli della tua esperienza di gioco tra le diverse console di gioco e quale sia la migliore, oppure potresti creare un video dove registrerai il tuo schermo in cui  stai usando trucchi e strategie per ottenere vite extra, passare di livello siucessivo, ottenre 1000 punti in più ecc.

Dai sfogo alla tua creatività! I tuoi punti di entrata ti consentiranno di avere un unica grande lista, oppure puoi impostare 3 liste differenti (che con i migliori autoresponder puoi fare) in modo da riuscire a profilare meglio i tuoi followers.

Attraverso questi punti di entrata riuscirai a costruurti una tua audience. Come obiettivo principale dovrai accrescere il tuo pubblico. Dopo che lo avrai creato potrai monetizzare il tuo blog, attraverso soprattutto l’email marketing, creando contenuti di valore e offerte vantaggiose per i tuoi seguaci.

Ora se vuoi ringraziarmi per aver scritto questo articolo ti sarei grato se vorrai condividerlo.