Cosa non fare per guadagnare da casa

non guadagnare da casa

Sul web ti sarai sicuramente imbattuto sulla promozione di qualche sistema per guadagnare online. Trovi questi sistemi pubblicizzati all’interno dei blog. Spesso e volentieri ti potrai rendere conto di queste strategie guadagna-soldi perché all’interno di questi blog non c’è un vero contenuto, è presente solo una o due pagine, giusto per utilizzare il blog come pubblicità evidente, e al 90% dei casi è ospitato su un dominio di terzo livello. Ma a fare concorrenza a questi blog-vetrina vi è Facebook, dove (quasi) tutto è consentito, e utenti in cerca di guadagni facili riempiono i gruppi, le bacheche dei loro amici, le chat con i loro “efficaci” metodi di guadagno.

Per evitare di farti perdere tempo leggiti questo post. Spendi due minuti del tuo tempo per capire una volta per tutte cosa non funziona sul web, in modo da battere altre piste che ti possano realmente portare a guadagnare soldi.

Se NON vuoi guadagnare online dovrai buttarti in questi metodi:

Pagati per visualizzazione barre pubblicitarie o video: grazie a questo sistema perderai un sacco di tempo, probabilmente ti verrà la nausea a doverti sorbirti la visione giornaliera di cose che non ti interessano neppure. Come risultato avrai gli occhi stanchi e ti ritroverai a venir retribuito con  3 o 4 euro al mese. Ti dico solo che per guadagnare circa 50 centesimi dovrai rimanere connesso al pc per 15/16 ore!  Ti chiederai poi: “ma chi me lo fa fare?”

Pagati per far cliccare annunci e link. Vale lo steso discorso al punto di cui sopra. Inoltre quando proverai a far diffondere i  link ti ritroverai “ad elemosinare” click ai tuoi amici su Facebook o altri social network, facendoti perdere reputazione, ottenere qualche complimento non proprio bello e verrai etichettato come uno spammer.

Aziende operanti nel network marketing con prodotti discutibili, spesso mascherate come sistemi piramidali. Le aziende che generano introiti derivanti dalla vendita dei prodotti in percentuale molto bassa (meno di 1/3 ) rispetto al volume globale di fatturato sono da scartare e catalogarle come aziende che si sostengono finanziariamente solo grazie alle iscrizioni dei poveri malcapitati. Prendi in considerazione solo aziende con almeno 5 anni di attività e che abbia con un prodotto reale (meglio se è un  prodotto fisico)  distribuito già su scala mondiale.

Pagati per accogliere pubblicità nel proprio blog/sito. Il tuo guadagno consiste nell’ospitare dei banner di aziende o privati che vogliano ottenere visibilità grazie al tuo sito. Potrai concordare un prezzo mensile o annuale per inserire il banner dell’inserzionista in un punto del tuo sito. Potrebbe generarti qualche entrata di denaro solo nel caso in cui tu abbia un elevato traffico del tuo sito. Dovresti aver lavorato molto a lungo prima per ottenere un grande traffico, quindi non è la soluzione che ti possa far guadagnare se sei partito con il tuo sito da poco (per altro forse un paio di centinaia di euro o poco più). gli inserzionisti ti daranno soldi solo se il tuo sito è di qualità e hai un target di lettori ben definito.

Scrivere articoli per testate giornalistiche, blogger, portali, siti di notizie. Qui potrebbero pagarti, ti potrebbero offrire una remunerazione fissa oppure in base “al valore del tuo articolo”. Questo valore viene dato dalla pertinenza del tuo articolo con le inserzioni Google Adsense. Cosa centra il programma di Google con i tuoi articoli? Molto spesso gli amministratori del sito per cui scrivi sono dei partner di Google Adsense, dove inseriscono dei banner pubblicitari. Grazie agli articoli di persone come te che scrivono per loro avranno contenuto che potranno monetizzare sfruttando i banner Adsense. E come saprai più il contenuto è pertinente con i banner degli inserzionisti, più il banner verrà cliccato e più il tuo articolo avrà valore.

non guadagnare onlineOppure un altro metodo per calcolare il valore del tuo articolo vengono prese in considerazione le visualizzazioni che ha ottenuto nell’arco di un mese, e verrai retribuito in base alla visibilità che ha ottenuto il tuo articolo.  E’ un buon metodo per guadagnare? Francamente io la penso così: qualche soldo potresti tirarlo su (ho provato tempo addietro, ma ci vuole costanza nello scrivere articoli, e il guadagno nel mio caso era piuttosto basso) ma ho fatto una riflessione. Perchè diavolo dovrei dare “le mie opere intellettuali” al servizio di altri? Perché dovrei creare del contenuto per altre persone, le quali si arricchiscono grazie al mio duro lavoro, e mi danno le briciole?

Non è forse meglio creare dei contenuti per promuovere se stessi, magari creando un blog e costruendo un business tutto tuo? Paga te stesso! Arricchisci te stesso! Scrivere è bello ma costa comunque tempo. Con un po’ di pazienza otterrai una retribuzione degna del tuo lavoro che hai svolto e dei tuoi articoli scritti. Non farti sfruttare per realizzare i sogni di qualcun altro. Realizza il tuo business. Realizza il tuo sogno

Quando ho capito questo ho cambiato strategia e ho cominciato a sfruttare la scrittura per creare un business sugli infobook, che con una buona impostazione riesci a crearlo con poca fatica e in tempi piuttosto brevi.

Pagati per inserire la pubblicità di Google AdSense. Se vuoi un consiglio lascia perdere. Non sprecare lo spazio del tuo blog per linkare ad altri siti (quello degli inserzionisti che pagano Adsense). Così facendo non fai altro che allontanare il visitatore dal tuo sito. Adsense ha modificato le sue regole da qualche mese, e per te i cambiamenti sono negativi: la remunerazione che riceverai sarà molto bassa. Non è possibile guadagnare con la piattaforma pubblicitaria di Google se non hai un sito con tantissime visite (milioni di visite all’anno). Il guadagno medio che i blogger ottengono da AdSense si aggira sugli 80/100 euro mensili. Chi guadagna bene sono solo gli amministratori dei siti che sono all’interno di qualche grosso network, dove il traffico web generato da tutto il network può venire veicolato tra i vari siti che appartengono a tale network. L’enorme traffico che spesso viene rilevato in qualche milione di visitatori viene dirottato da un sito all’altro, rimanendo all’interno del circuito creato.

Investire sulle Hyip. Questo dovrebbe essere un piano di investimento. Secondo me è la stessa cosa di giocare al Casinò. Se ti piace l’adrenalina e ami il rischio le hyip fanno al caso tuo 🙂

come non guadagnare da casaQuesto tipo di investimento consiste nell’immettere una quota di denaro all’interno della loro piattaforma. Grazie alla raccolta fondi pervenuti grazie agli investitori la società (presunta tale) dovrebbe utilizzare questo denaro per effettuare diversi investimenti in diversi campi (il principale è il mercato azionario). Una volta ottenuti i guadagni vengono redistribuiti agli investitori in percentuale fissa. Ad esempio promettono una percentuale di guadagno (solitamente su base mensile) sul valore del  tuo denaro investito, che ti viene depositato poi sul tuo conto attraverso i processori elettronici (money transfert, payza ecc.)

Sul web ci sono hyip che ti garantiscono un alto rendimento già stabilito al mese. Questo è fasullo perchè nessuno può indovinare e quantificare a priori quanto ti possa rendere un investimento ogni mese, o ogni settimana.  Se ti dicono che i rendimenti che potrai ottenere superano il 2,5/3%  stanne alla larga, perché ci sono alte probabilità che ti stanno truffando.

E anche se dovessi effettivamente percepire il 2% sul tuo capitale investito cosa potrai mai guadagnare? Dovresti investire 10.000 euro per guadagnare mensilmente 200 euro. Ma te la senti di rischiare tutti quei soldi? Il gioco vale la candela?

Ti potrai accorgere che:

1) chiedi il prelievo ma non ti arrivano mai soldi

2) se ti pagano, pagano con vistosi ritardi, fino a quando non ti pagano più

3) dopo poco tempo il sito chiude e l’admin furbo scompare con i vostri soldi in chissà quale posto sulla terra.

4) la hiyp ha problemi dovuti all’illegalità del proprio sistema, finendo per essere soggetto a controlli delle autorità e accusato di essere  uno schema Ponzi, dove non esistono reali entrate di denaro se non quelle derivanti dai soldi degli investitori, dove il primo guadagno sulla quota versata dal  secondo e così via.

Questi sono i sistemi maggiormente pubblicizzati che giornalmente invadono il web, dove tanti vengono risucchiati all’interno con la speranza di buoni guadagni, Salvo poi rendersi conto di quanto tempo hanno sprecato dietro a questi sistemi e molto spesso si accorgono di aver svuotato il proprio portafoglio.

Guadagnare online è possibile e molto redditizio, ma non sono questi i sistemi che ti produrranno ricchezza.

Puoi guardare questi 4 video gratuiti che ti insegnano il metodo testato per poter generare dei profitti in modo etico, senza investimenti e avere un’attività online di sicuro successo.

 

floating-ring-160536_1280

Se vorrai salvare qualche tuo amico da questa marea di sistemi offrigli la ciambella di salvataggio condividendo l’articolo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...